Donne in Protezione Civile-Protezione Civile Pontevico

Donne in Protezione Civile

          "Vorrei poter aiutare le persone in difficoltà durante un'emergenza, portare sostegno durante una calamità naturale,
vorrei entrare in un'organizzazione di Protezione Civile, ma sono una donna e non sono certa che il mio contributo possa essere davvero d'aiuto.
Non ho la forza di un uomo e non ho competenze in tema di motori e di meccanica.
 Non ho mai guidato un furositrada e nemmeno effettuato manovre in situazioni critiche. Forse non sono la persona adatta..."

Questo è uno dei tanti pensieri che affolla la mente di una donna quando sente che è arrivato il momento di unirsi al nostro Gruppo o ad un'altra organizzazione di Protezione Civile. 
Vista da fuori, probabilmente in molti le darebbero ragione, le direbbero che non è per discriminazione ma che un uomo è più portato per questo tipo di soccorso, fisicamente pronto e mentalmente preparato per tutta la questione pratica.

Gia...

Invece non è così: la donna porta qualcosa che gli uomini (o molti di loro) non hanno: sensibilità verso ogni cosa. Che si tratti di umanità o di organizzazione, la donna ha un qualcosa in più e riesce con la sua propensione all'ascolto, la sua empatia e la sua determinazione, a portare aiuto ovunque.
 
Donne_protezione_civile_(11)
 
Questa immagine racchiude una delle tante piccole grandi azioni che una donna riesce a compiere: una bambina aveva smarrito i genitori durante un evento di grande affluenza. Impaurita si è lasciata tranquillizzare tra le braccia della nostra volontaria, addormentandosi.
Se questo non è fare una buona azione... 

Una donna può unirsi al gruppo di cucina, può organizzare eventi e gestire le questioni burocratiche. Se ne ha le competenze può rivestire ruoli contabili e di segreteria, ma non solo! Abbiamo donne che entrano in azione nell'emergenza, azionando generatori, idrovore, motoseghe. Abbiamo donne che stanno segeuendo il percorso di guida dei mezzi con rimorchio, per ottenere la patente BE. 
Abbiamo donne che fanno tutto questo e molto altro. Essere donna non va inteso come un limite, bensì come un'opportunità per apportare una marcia in più alle diverse organizzazioni di protezione civile e di volontariato "maschile" in generale, e per dimostrare che LE DONNE possono. Punto.

Sono ancora poche le donne che riescono a comprendere tutto questo.
Sono molti invece gli uomini di Protezione Civile che lo vedono e lo ammettono. 
 
donne_protezione_civile_pontevico_(5)
 
L'Umanità possiede due ali:
una è la donna, l'altra è l'uomo.
Fino a che le due ali non saranno ugualmente sviluppate, l'Umanità non potrà volare
 
  donne_protezione_civile_pontevico_(2)

 
donne_prot_civile_pontevico_(2)
 

donne_prot_civile_pontevico_(1)

 
Donne_protezione_civile_(7)


 
SEGUICI SUANCHE TU!

Aiutaci a fare la differenza donando il tuo 5xMille al nostro Gruppo!